Top 10 cărți vândute pe allenatore.net

Toate cartile pot fi cumparate din libraria coaches-ahead.ro cu acelasi pret de pe allenatore.net, comandandu-le dupa ce verificati in prealabil daca le avem in stoc.

1 – Gli allenamenti del Barcellona FC
Terzis Athanasios
La Il libro prende in esame 34 contesti tattici (creare spazio nella parte bassa del campo, scambio di posizione nella costruzione del gioco, indirizzare e ricevere tra le linee, creare superiorità numerica sulle fasce, il mantenimento dell’equilibrio difensivo, portare pressione alta e forzare il gioco avversario, difendere il lato debole su cambio gioco, ecc.) e per ognuno di essi sono esposte le esercitazioni ed evidenziati i principi didattici per allenare le fasi e l’interpretazione delgioco posizionale del Barcellona. Le proposte sono correlate ai principi metodologici e alle competenze tecnico-tattiche che il possesso strategico delBarcellona di Guardiola esigeva, ma ciò non toglie che ogni allenatore le possa eventualmente modulare e riadattare a seconda della propria filosofia calcistica..
.

Libro a colori
2 – Il metodo di allenamento dell’Accademia Spagnola
Autori vari
Scopo del libro è quello di approfondire la metodologia di allenamento di una delle migliori scuole al mondo, quella Spagnola. Il libro è strutturato in 4 capitoli sviluppati da Jon Moreno Martinez (Atletico Bilbao), Santiago Esposito (Atletico Madrid), Jose A. Fernandez Lopez e Iván Madroño Campos (Real Madrid). 
Gli autori espongono come migliorare gli aspetti tecnici individuali, la conoscenza del gioco in spazi ridotti e l’organizzazione tattica collettiva
Tutto ciò avviene attraverso la spiegazione di 120 proposte pratiche che includono esercizi analitici, combinazioni tecniche nei rombi e nei triangoli, duelli, esercitazioni tattiche a pressione, sviluppi tattici in disparita numerica, giochi di possesso, partite a pressione per allenare specifiche fasi del gioco e proposte per il riscaldamento.
.

Libro a colori
3 – Linea difensiva
Renato Montagnolo
Quali sono le molteplici risposte che la linea difensiva deve essere in grado di fornire in relazione alle scelte tattiche dell’avversario? 
Quale iter didattico seguire per rendere omogenea la lettura dei giocatori
Come organizzare un reparto difensivo coeso ed in grado di agire con lo stesso tempo di gioco

Renato Montagnolo, con la collaborazione del preparatore dei portieri Francesco Farioli, ha codificato le possibili scelte di gioco che l’allenatore può decidere di adottare nelle varie situazioni difensive, relative sia al reparto arretrato sia all’estremo difensore.

SI TRATTA DEL PRIMO DVD REALIZZATO IN ITALIA CON L’AUSILIO DI UN DRONE

Libro + DVD
4 – Categoria Allievi: programma annuale di preparazione atletica
Rossini – Salsa
Si tratta di una pubblicazione estremamente curata, riccamente illustrata da foto e disegni e con una miriade di proposte di lavoro atletico da poter svolgerecon o senza palla.

Gli autori espongono lo specifico programma di preparazione atletica annuale, suddividendo il lavoro in 4 macrocicli: preparazione precampionato, primo periodo competitivo, sosta invernale, secondo periodo competitivo. La pubblicazione contiene al suo interno sia il programma annuale per l’allenatore che ha a disposizione 3 sedute settimanali (totale sedute descritte oltre 90), sia il programma annuale per chi ha invece a disposizione solo 2 allenamenti (totale sedute descritte oltre 60) alla settimana
.
.
.
Libro
5 – Allenare la lettura degli spazi
Becchi – Garcea
La gestione degli spazi vitali in una partita di calcio è un processo fondamentale che deve essere svolto sia dal singolo giocatore che dalla squadra nel suo insieme.
Attraverso la lettura della pubblicazione è possibile innanzitutto comprendere i diversi tipi di spazio con i quali è possibile rapportarsi e successivamente capire come organizzare le letture sia individuali che collettive.

Un libro ricco di principi ed esercitazioni che fornisce al lettore una chiave diversa per inquadrare gli aspetti tattici del gioco.
.

Libro a colori

6– La costruzione di un modello di gioco
Monteleone – Ortega
Il fine ultimo di tutto il periodo di allenamento è la comprensione e l’applicazione da parte di tutta la squadra del modello di gioco ideato dall’allenatore.
Il processo di allenamento deve quindi essere subordinato al modello di gioco e per questo la dimensione tattica sarà l’elemento chiave.
Gli autori dopo aver approfondito i numerosi aspetti metodologici che influenzano la costruzione di un modello di gioco, evidenziano come programmare i lavoro di campo per determinare il proprio modello di gioco attraverso l’utilizzo razionale delle seguenti tipologie di proposte: Gioco calcio; Gioco correttivo; Esercizio correttivo; Lavoro delle linee; Movimenti ed evoluzioni; Azioni combinate collettive; Lavoro specifico di preparazione; Linee progressive; Gioco di posizionamento; 11 vs 11; Cinquanta per cento; Gioco calcio in spazi reali; Rondo tattico; Lavoro strategico su palla inattiva.
.

Libro a colori

7 – Categoria Giovanissimi: programma annuale di preparazione atletica
Rossini – Salsa
Si tratta di una pubblicazione estremamente curata, riccamente illustrata da foto e disegni e con una miriade di proposte di lavoro atletico da poter svolgerecon o senza palla.

Gli autori espongono lo specifico programma di preparazione atletica annuale, suddividendo il lavoro in 4 macrocicli: preparazione precampionato, primo periodo competitivo, sosta invernale, secondo periodo competitivo. La pubblicazione contiene al suo interno sia il programma annuale per l’allenatore che ha a disposizione 3 sedute settimanali (totale sedute descritte oltre 90), sia il programma annuale per chi ha invece a disposizione solo 2 allenamenti (totale sedute descritte oltre 60) alla settimana
.
.

Libro

8 – 1-4-3-3
Massimo Lucchesi
Una squadra può però definirsi tale solo se i giocatori sanno rispondere collettivamente e tempestivamente ai diversi contesti tattici che si susseguono in partita. Compito dell’allenatore è quello di identificare, standardizzare ed allenare le situazioni di gioco affinché la lettura dei giocatori sia univoca e la squadra riconosca e sappia risolverle efficacemente i diversi contesti tattici. Questi sono i principi che hanno guidato l’autore nella realizzazione di un libro nel quale sia la fase offensiva che quella difensiva è destrutturata in specifici processi tattici e dove vengono evidenziati i mezzi collettivi ed i riferimenti geometrici utilizzabili per soddisfare collettivamente tutto ciò che può verificarsi in partita. Il libro traccia una nuova via per l’organizzazione del collettivoincentrata non più sull’esecuzione rigida e stereotipata degli schemi ma sulla capacità dei giocatori di coordinarsi, interpretare e risolvere in maniera flessibile le specifiche situazioni di gioco.
.
.
9 – Costruiamo dal basso: principi e didattica
Pierluigi Arcuri
Riuscire a sviluppare la manovra con i difensori è ormai una consuetudine ma solo le grandissime squadre riescono ad essere efficaci dividendo il campo in settori e una dislocazione razionale dei giocatori. 
Come costringere gli avversari a fare delle scelte isolando il reparto difensivo?
Quali soluzioni attuare se la disposizione del blocco avanzato avversario è 3+3 e/o 4+2?
Quali uscite prediligere con due mediani ed un verticealto e quali sono invece le soluzioni più efficaci quando ci schieriamo con un mediano centrale e due interni?
A queste ed altre domande cerca di rispondere l’autore, all’interno di un libro che evidenzia i principi e le soluzioni di gioco per ottimizzare la rimessa e sviluppare la costruzione della manovra partendo dal portiere e dai giocatori del reparto arretrato.
Il tutto viene quindi completato da una chiara esposizione didattica
.
.

Libro a colori

10 –  Periodizzazione atletica
Francesco Carchedi
Lo scopo di questo libro è di dare una visione alternativa all’allenamento non più allenando il singolo muscolo o le catene cinetiche ma l’atto motorio finalizzato ovvero l’azione: il fine del movimento.
I lavori proposti non potranno più prevedere movimenti aspecifici come giri di campo o lavori intermittenti basati semplicemente su corse lineari o con cambi di direzione ma l’allenamento e di conseguenza l’adattamento sarà diretto alle azioni motorie ed ai sistemi funzionali coinvolti nel modello prestativo
La soluzione a tale problema viene data dalla creazione da parte dell’autore di un metodo di lavoro – l’Intermittente Tattico – nel quale i giocatori non alleneranno semplicemente il correre ma l’abilità di spostarsi nello “spaziotempo”, utilizzando la muscolatura o meglio attueranno programmi motori realmente implicati nel modello prestativo calcistico.
.

Libro + DVD